Aerosol PIC Master 500

Aerosol con pompa a pistone. ... vai>>


Sfigmo automatico PIC BS 150

Misuratore di pressione automatico... vai>>


Home | Donne e generici...

Donne e generici...

Cresce tra le donne il gradimento
del generico
La salvezza del Sistema Sanitario Nazionale potrebbe derivare dalle scelte effettuate dalle donne in farmacia, e in particolare, da una loro maggiore propensione ad acquistare farmaci equivalenti: grazie a un costo medio inferiore delle confezioni tra il 20% e il 40% si arriverebbe infatti a un risparmio potenziale annuale di oltre 1 miliardo di euro. È il quadro che emerge da un'indagine svolta su 725 donne italiane, curata dall'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) e presentata il 2 dicembre 2009 a Milano, secondo cui il 91% delle donne è a conoscenza dei generici e il 50% sa che un farmaco equivalente riporta sulla confezione il nome del principio attivo invece di quello commerciale e costa meno. Ma il dato forse più importante è che la percentuale rimane alta anche quando si parla di efficacia: soltanto il 12,6% ritiene che il farmaco costi meno perché meno efficace, mentre la restante parte pensa (correttamente) che funzioni come quello di marca. Ne hanno familiarità d'uso in particolare le donne tra i 45 e i 54 anni, con una predominanza del centro e del nord-ovest. Meno propense al generico, invece, le più giovani e le donne del sud e delle isole. Tra le molecole più citate: nimesulide, paracetamolo e gentamicina. La ricerca, dunque, evidenzia un'importante controtendenza rispetto al passato, quando il generico era considerato di serie B: il merito è di campagne di informazione svolte dal medico di famiglia (lo propone in 1 caso su 2) e del farmacista (lo propone in 8 casi su 10). "Le donne", ha spiegato Francesca Merzagora, presidente di Onda "possono essere considerate rappresentative dell'intera popolazione italiana su questo tema perché si occupano attivamente della salute della loro famiglia, dalla prenotazione di esami e visite specialistiche fino alla scelta dei medicinali per la cura". "L'inversione di tendenza dimostrata dalle donne è un buon risultato ma siamo solo all'inizio", ha aggiunto Giorgio Foresti, presidente AssoGenerici. "In media nei principali mercati farmaceutici dei più grandi Paesi europei, i medicinali senza brevetto rappresentano circa il 60% delle unità vendute, generando 25 miliardi di euro di risparmi all'anno".
Genericodiqualita.it - Elsevier


Can't open socket