Aerosol PIC Master 500

Aerosol con pompa a pistone. ... vai>>


Sfigmo automatico PIC BS 150

Misuratore di pressione automatico... vai>>


Home | Colesterolo e grelina

Colesterolo e grelina

Un team di ricercatori dell'Università americana di Cincinnati, in Ohio, ha scoperto che i livelli di colesterolo sono controllati dall'ipotalamo da un ormone, la grelina, noto per stimolare l'appetito. Tale evidenza potrebbe consentire alla ricerca di sviluppare nuovi medicinali in grado di ridurre il colesterolo "cattivo". La scoperta - pubblicata sulla rivista "Nature Neuroscienza" - si aggiunge a un crescente campo di prova inerente alla centralità del sistema nervoso centrale nella regolazione dei processi metabolici. Dalla ricerca è emerso che l'aumento dei livelli di grelina nei topi non solo ha fatto guadagnare loro peso, ma ha aumentato i livelli di colesterolo "cattivo" nel loro sangue. Attualmente la cura più diffusa per abbassare i livelli plasmatici del colesterolo è rappresentata dalle statine che, tuttavia, hanno una serie di effetti collaterali tra cui disfunzione epatica, cataratta, insufficienza renale, e debolezza muscolare. Matthias Tschop, ricercatore presso l'Università di Cincinnati, ha spiegato che dai dati emersi dai test sui topi sembrerebbe sempre più concreta la possibilità di sviluppare farmaci per regolare il colesterolo privi di effetti indesiderati. Tschop ha poi aggiunto che per molto tempo si è pensato che il colesterolo fosse regolato esclusivamente mediante l'assorbimento della dieta o attraverso il processo di sintesi e secrezione elaborato dal fegato. Il nuovo studio dimostra invece per la prima volta che il colesterolo è invece "telecomandato" da neurocircuiti specifici del sistema nervoso centrale. L'ormone glerina inibisce una sostanza chimica presente nel cervello detta MC4R, che regola l'assunzione di calorie e il dispendio energetico. Quando il team ha bloccato l'MC4R nei topi ha notato un aumento del loro colesterolo. Sanità news Socitel


Can't open socket