Aerosol PIC Master 500

Aerosol con pompa a pistone. ... vai>>


Sfigmo automatico PIC BS 150

Misuratore di pressione automatico... vai>>


Home | Emilia e Distr. diretta farmaci

Emilia e Distr. diretta farmaci

«La distribuzione diretta dei farmaci da parte delle farmacie ospedaliere sembra essere una scorciatoia iniqua per ridurre i costi della sanità a scapito dei cittadini più deboli e indifesi». Lo afferma il consigliere regionale Marco Lombardi (Pdl) in un'interrogazione in cui punta il dito contro «questa pratica evidentemente utile alla Regione, ma gravosa per i cittadini», sui quali si scaricherebbero gli ''oneri'' in termini di tempo perso e spese vive sostenute per gli spostamenti fino all'ospedale. Cosa che, secondo Lombardi, costituirebbe «a pieno titolo un ticket occulto imposto dalla Regione». «La propaganda diffusa dalla Regione per difendere questa scelta - continua il consigliere - illustra solo le minori spese per l'acquisto dei farmaci senza tenere conto di tutta una serie di costi scaricati sul bilancio generale delle varie Asl», come ad esempio il personale interno assunto appositamente per gestire le farmacie ospedaliere, le spese per l'utilizzo di locali idonei e quelle per le scorte, le rimanenze e le confezioni scadute. Inoltre - segnala Lombardi - «i cittadini non verrebbero adeguatamente informati sul fatto che resta comunque una loro scelta approvvigionarsi presso la farmacia sotto casa o recarsi a quella dell'ospedale». Considerando che «per ridurre i costi vi sono altre possibilità», come ad esempio «la distribuzione per conto», Lombardi chiede all'esecutivo regionale di valutare questo tipo di soluzione affidata alla rete di farmacie, la quale - sottolinea - «garantirebbe risparmi alla Regione e un servizio adeguato ai cittadini». Farmacista33 Elsevier


Can't open socket