Aerosol PIC Master 500

Aerosol con pompa a pistone. ... vai>>


Sfigmo automatico PIC BS 150

Misuratore di pressione automatico... vai>>


Home | Influenza e dintorni

Influenza e dintorni

Sai dove trascorre le vacanze il virus dell’influenza?
Questa è una domanda davvero interessante e allo steso tempo bizzarra ma è anche una domanda molto opportuna.
Durante l’estate (cioè, secondo i virologi, durante i periodi “inter-epidemici”) il virus influenzale trascorre le proprie “ferie” nel fegato e nel cuore di una particolare specie di anatra selvaggia, l’Anas barbariae. Si tratta di un virus che ama tanto il mare che la montagna o, se preferite, il caldo ed il freddo. Infatti, l’Anas barbariae vive nell’Africa settentrionale o in Siberia. Insomma, il virus influenzale la sa lunga in fatto di vacanze.
Curiosità a parte, questo fatto è di estrema importanza ai fini della diffusione del virus influenzale durante le epidemie: questi uccelli portatori dei virus migrano, per esempio, verso l’Europa e liberano con le deiezioni i virus influenzali, che infettano i maiali e questi, a loro volta, trasmettono l’infezione all’uomo.
Ecco, questo è il lungo viaggio del virus dell’influenza …dall’Africa o dalla Siberia fino ai tuo apparato respiratorio (e non solo).

Sai perché l’influenza si chiama influenza?
Nell’antichità si pensava che questa malattia dipendesse dall’influenza nefasta degli astri.

Sai che il virus dell’influenza è il più grande trasformista in Natura?
E’ sì, può essere considerato il Fregoli dei germi.
E’ decisamente intelligente e pur di non soccombere e, per esempio, sfuggire all’attacco dei vaccini antinfluenzali, cambia rapidissimamente la propria forma, i propri connotati, si sottopone ad un radicale intervento di plastica facciale: è il modo migliore per sfuggire al “controllo d sicurezza” degli anticorpi, quei soldati del Sistema Immunitario che vigilano affinché nessuno “nemico” entri nel nostro organismo e, nel caso, lo fanno fuori. C’è però un piccolo problema: gli anticorpi sono molto specializzati e, al controllo di sicurezza, se anche solo per un neo il virus non è più lo stesso, loro lo lasciano passare. E’ questo il motivo per cui l’efficacia dei vaccini è comunque limitata: essi stimolano la produzione di anticorpi specifici solo e soltanto per un preciso virus, se questo si camuffa solo un pò, loro diventano totalmente inefficaci. E sì …sono proprio intelligenti questi virus.

Sai cosa sono e cosa provocano virus parainfluenzali?
Sono dei virus simili al virus influenzale, capaci di provocare sintomi molto simili a quelli della sindrome influenzale.
Pensa che sono stati identificati più di 200 tipi diversi di virus parainfluenzali. Questo è un grande problema perché, per poter essere sicuro di essere protetto da ognuno di questi virus dovresti assumere ogni 200 tipi diversi di vaccino. Certo, sono meno virulenti del virus influenzale, però non dobbiamo sottovalutarli e cercare di proteggerci anche da loro, per esempio con medicinali che innalzino le nostre difese immunitarie, quelle che in Medicina sono chiamate aspecifiche ,cioè  non dirette contro un unico germe ma un po’ contro tutti. Questi medicinali sono estremamente efficaci e contro i virus parainfluenzali si sono dimostrati estremamente utili.

Sai quanti italiani ogni anno si ammalano di influenza?
Mediamente, ogni anno, vengano colpiti da sindromi influenzali o simil-influenzali circa 5 milioni di soggetti (con circa 8 milioni di soggetti colpiti negli anni di picco).
In età pediatrica il 25% dei bambini di età inferiore a un 1 anno e il 18% dei bambini di età  tra 1 e 4 anni soffrono ogni anno di infezioni influenzali o parainfluenzali.
Le epidemie stagionali si verificano quasi sempre in due ondate, la prima tra i bambini in età scolare e i loro familiari (in genere i soggetti più giovani) e la seconda principalmente tra le persone (generalmente anziane) confinate nelle proprie abitazioni o in istituti che hanno quindi scarsi rapporti con l'esterno.

Sai quanto costa in termini economici, ogni anno, l’influenza?
Si tratta di cifre enormi.
Ogni anno in Italia sono circa 33.000.000 le giornate di assenza totali dal lavoro per l’influenza. Tali assenze costano complessivamente al SSN, famiglie, INPS e datori di lavoro, circa 3.000.000.000 euro.

Sai quali sono le regole fondamentali per proteggersi dall’influenza?
Le misure igieniche che riducono la diffusione di qualsiasi virus che colpisce l’apparato respiratorio sono:
•    detergere le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone;
•    ripararsi la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce (e dopo lavarsi le mani);
•    evitare di toccare occhi, naso e bocca, facili vie di entrata dei virus;
•    rimanere a casa quando si manifestano i sintomi di influenza;
•    evitare i luoghi affollati quando i casi di malattia sono molto numerosi.

Si può prendere l’influenza anche se si è vaccinati?
Il vaccino è un’arma molto efficace per difendersi dal virus influenzale, ma purtroppo non può fare niente se esso cambia (in Medicina, questa caratteristica del virus dell’influenza è detta drift). In ogni caso le categorie a rischio è bene che si sottopongano alla vaccinazione.
Sai se esistono medicinali omeopatici per prevenire e curare l’influenza?
Altroché!
Da oltre 13 anni un’efficace risposta nella prevenzione antinfluenzale è fornita ad esempio da un medicinale omeopatico della GUNA a base di selezionati componenti immunostimolanti (Vincetoxicum hirundinaria, Anas barbariae hepatis et cordis extractum, Influencinum,Aconitum napellus, Belladonna, Echinacea, Cuprum), in grado di indurre una risposta immunitaria detta “cellulo-mediata”, cioè che vede scendere in campo delle particolari cellule del nostro Sistema Immunitario che hanno una straordinaria capacità di annientare il virus influenzale senza attaccarlo direttamente (come fanno invece gli anticorpi stimolati dal vaccino) ma “togliendogli il terreno da sotto i piedi”, ovvero uccidendo la cellula infettata dal virus e quindi privando quest’ultimo dell’ambiente ideale per la sua replicazione e moltiplicazione.
Questo aspetto è di estrema importanza nella prevenzione della malattia influenzale perché questo tipo di azione immunostimolante by-passa il problema della variabilità antigenica dei virus influenzali, che è invece il tallone d’Achille del vaccino.
La via di somministrazione e la posologia sono  molto semplici.
Prevenzione: si scioglie sotto la lingua il contenuto di un tubo-dose 1 volta alla settimana per 6 settimane.
In acuto: si scioglie sotto la lingua il contenuto di un tubo-dose ogni 6 ore, per un massimo di 3 volte al giorno, fino a miglioramento della sintomatologia.
Se poi si vuole rinforzare l’azione di questo medicinale omeopatico antinfluenzale e tenere ancora di più sotto controllo i virus parainfluenzali, puoi avere un’ottimale copertura in tutte queste situazioni di rischio grazie ad un innovativo medicinale omeopatico, della GUNA, che rappresenta un perfetto MIX di CITOCHINE (le sostanze prodotte dalle cellule del Sistema Immunitario, in grado di guidarne efficacemente la funzione) e rimedi omeopatici in grado di stimolare efficacemente il Sistema Immunitario tanto nelle condizioni acute, quanto in quelle croniche e soprattutto attivo nel prevenire le sovra-infezioni batteriche, che possono verificarsi se l’influenza non è ben curata o trascurata.
La posologia standard del medicinale è di 10 granuli alla settimana per 6 settimane.
Chiedi al tuo Medico o al tuo Farmacista quali sono i farmaci Guna per la prevenzione ed il trattamento dell’influenza


Se faccio la vaccinazione antinfluenzale posso prendere i medicinali omeopatici per la prevenzione dell’influenza?
Certo!
Anzi può essere il modo migliore per prepararsi all’inverno. Il vaccino antinfluenzale ti proteggerà dal virus dell’influenza stagionale di quest’anno; se il virus muterà (come avviene molto spesso) sarai comunque protetta anche dai 2 medicinali Guna che, rinforzando le tue difese immunitarie, aiuteranno ad ostacolare l’infezione da parte del virus e se ad essere responsabili dei tuoi sintomi simil-influenzali saranno stati i virus para-influenzali, saranno sempre i due medicinali Guna a prendersi cura di te e ad aiutarti a proteggerti.
Chiedi al tuo Medico o al tuo Farmacista quali sono i farmaci Guna per la prevenzione ed il trattamento dell’influenza
Tratto da Cybermed.it


Can't open socket